SIMIL-PROP: Mostra Personale di Leonardo Crudi


Dopo il successo di Emergenza, i ragazzi del Orange Garden, collettivo che promuove artisti contemporanei in Italia e in Inghilterra, tornano nella Città Eterna con la mostra solitaria di Leonardo Crudi, giovanissimo artista le cui tele letterarie raccontano la storia del proletariato italiano del ‘900.

Ispirandosi al neorealismo, Crudi ritrae figure appartenenti alla classe operaia della terza rivoluzione industriale, traendo forte ispirazione dal movimento costruttivista, evoluzione del futurismo, nato in Russia a seguito della Rivoluzione Comunista. Il Costruttivismo rifiutava l’idea dell’ “arte per l’arte” a favore dell’arte “costruita” per rispondere a scopi sociali, e ricordando, attraverso l’uso dell’astrazione geometrica, il Suprematismo diKazimir Malevic. Le opere di Leonardo Crudi fanno dunque eco alle figure più importanti del movimento costruttivista, tra cui il russo El Lissitzky e l’ungherese László Moholy-Nagy.

Come ci raccontano i nostri amici dell’Orange Garden, “fedele alle teorie filosofiche più autentiche del costruttivismo, l’artista riporta la realtà stessa modificandone la percezione. Di qui nasce il lavoro di “simil-propaganda” di Leonardo Crudi, che presenta una realtà artefatta, quasi romanzata, in cui i protagonisti incarnano solo metaforicamente la classe lavoratrice.

Il titolo della mostra quindi, ‘Simil-Prop‘ ricorda volutamente il termine russo “agitprop”, termine che stava a significare “disseminazione di idee” e “agitazione”, ovvero lo spronare il popolo ad agire conformemente alla volontà dei dirigenti sovietici.

Nato nel 1988 a Roma, il giovane Leonardo Crudi ha già esposto le sue opere a Roma, a Milano e a Firenze.

Simil-Prop inaugurerà giovedì 26 maggio al Pastificio Cerere di San Lorenzo e sarà possibile visitare la mostra fino al 1° giugno. La curatela della mostra è affidata a un altro giovanissimo, lo storico dell’arte Tommaso de Benedictis.

SIMIL-PROP @ Spazio Cerere
Via degli Ausoni, 3 – San Lorenzo
dal 26 maggio al 1° giugno
tutti giorni dalle ore 10 alle 18.30
ingresso gratuito
info qui.