IO CE STAVIO


La prima cosa da sapere su Stavio è che non è un posto semplicissimo da trovare. Alla rotatoria di Via Pacinotti, che incrocia Lungotevere Vittorio Gassman e Via del Porto Fluviale, proprio lì dove inizia ( o finisce…) il Ponte dell’Industria ( che per capirci sarebbe il ponte di ferro), c’è una rampa…ecco scendete giù per questa rampa, e lì, oltre ad un comodo parcheggio, troverete Stavio.

Dieci birre alla spina e quattro a pompa inglese – alcune sono etichette scelte tra le migliori birre artigianali nazionali ed estere, ma la maggior parte sono autoprodotte, come la nostra preferita, la baffetti. Tre comode sale, soffitto e pareti in mattonato, murales, vetrate luminose e rifiniture moderne – un curioso ed invitante connubio tra antico birrificio e odierno bistrot. All’esterno, tavolini su tavolini ed un biliardino…

Il pub è la realizzazione della visione di quattro ragazzi: Marco, Gabriella, Luca e sua cugina Valentina. Il loro sogno? “Produrre la birra di Padre Marcio” ( che poi sarebbe Marco) – Stavio infatti nasce come beerfirm, gira per locali, beershop, festival, fiere…quando finalmente arriva un’idea: aprire il proprio locale.

Stavio è tutto ciò: passione, dedizione, cura nei dettagli…ma anche molto di più, tra cui un menù esclusivamente ‘senza fuochi’, dove l’offerta culinaria è originale ma al contempo fedele ai sapori tradizionali nostrani…ne è testimone il ghiotto bancone dei salumi e formaggi.

 

Stavio
Via Antonio Pacinotti, 83 – Ostiense
Lun – Sab: 18.00 – 2.00
Dom chiuso
06.94363146
€-€€
info qui.

 

www.stavio.it