Oh! Oh! Flamenco!


L’Asturias di Albeniz, la malagueña, il “Recuerdos de la Alhambra”, il Fandango de Huelva, le ritmiche di Sabicas, il tocco di Paco de Lucia, i Gipsy Kings…

…no, i Gipsy Kings no.

Però una cosa è sicura, dall’8 al 16 gennaio, il nostro amato Auditorium Parco della Musica diventerà un’Alcazar andaluso e si riempirà di ballerini e coreografi provenienti da ogni angolo della penisola iberica. Galiziani, andalusi, catalani, madrileni, atterreranno nella Capitale per offrirci lo spettacolo caldo e seducente del flamenco e delle danze spagnole che hanno fatto la storia della cultura musicale del paese del Siglo de Oro.
E’ il Festival di danza spagnola e Flamenco, giunto alla sua settima edizione biennale, con l’intensità e l’energia virile del sivigliano Rafael Campallo, il talento della ballerina-bailaora Patricia Guerrero, le inquietudini sociali di Manuel Liñán, il lavoro di integrazione del folklore celtico con il flamenco e la danza contemporanea della Nova Galega de Danza e, infine, il piano ancestrale di Alfonso Aroca, una musica che non poteva mancare, sia per il suo simbolismo che per la sua bellezza.

Jobi jobà? 😉

Dall’8 al 16 gennaio – Festival di danza spagnola e Flamenco

Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro de Coubertin 30 – 00196 Roma
Biglietti: Info 06 80241281

Altre info, qui.