Al Cedro del Libano: Hummus e Fondi di Caffè


Sanpietrini, è ufficialmente Marzo e fuori piove. Magari state già sognando mete esotiche ma ahimè le vacanze sono ancora un miraggio lontano, e allora vi proponiamo di passare al Cedro del Libano, un piccolissimo ristorante libanese a menu fisso e zero stress. Mangerete quello che la Signora Najaf ha cucinato per se e per la sua famiglia.

Non vi aspettate granché dall’arredamento e non lasciatevi impressionare dai due manichini vestiti in abiti tradizionali che vi fisseranno ininterrottamente per la durata del pasto. Scegliete uno dei tavolini decorati con tovaglie ricamate da mille colori, sedetevi e sorseggiate una fresca birra libanese sgranocchiando noci e pistacchi. Se capitate di venerdì o sabato ci sarà Zaira ad accompagnare il viaggio culinario con una sensuale danza del ventre.

A noi è stata servita una deliziosa zuppa di lenticchie e zenzero, hummus fresco e pitta bianca, cous-cous di verdure, arrosto di carne e un’ insalata guarnita con foglie di menta, per finire con dolcetti libanesi e tè alla menta.

Benché il cibo sia niente male per chi è in vena di cambiamento ed il sorriso di Zaira non sia da meno, guardandovi intorno vi accorgerete che i commensali sono qui per tutt’altro. A mano a mano vedrete la gente alzarsi e dirigersi verso un piccolo sgabuzzino in compagna di Najaf, tornando al tavolo verranno accolti da sguardi curiosi – seguirà un frenetico bisbiglìo. Ebbene, al Cedro del Libano, per 7 euro potrete farvi leggere il futuro nei fondi di caffè dalla signora di casa. Provare per credere.

 

Il Cedro del Libano
Via Aurelio Cotta, 36 – Quadraro
lun-sab: 12.00-23.00
tel. 06 9761 4578
€€
info qui.